Contenuto principale

Convocazione ASSEMBLEA DEI SOCI anno 2017

Prot.n.: 56

OGGETTO: Convocazione Assemblea dei Soci

L’Assemblea dei Soci di questa Sezione è convocata per il giorno 01 Aprile c.a., alle ore 8.30 in prima convocazione ed alle ore 9.30 in seconda convocazione,  presso la Sala del Tricolore dell’Ufficio Territoriale del Governo (Prefettura) in P.zza Prefettura per discutere e deliberare sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

  1. Adempimenti Assembleari
  2. Approvazione Relazione Morale anno 2016;
  3. Approvazione Bilancio Consuntivo anno 2016;
  4. Approvazione Relazione Programmatica anno 2018;
  5. Approvazione Bilancio Preventivo anno 2018;
  6. Varie ed eventuali.

 

A conclusione dei lavori la sezione ha organizzato un pranzo sociale pertanto coloro che fossero interessati possono contrattare gli uffici di segreteria per ulteriori dettagli entro e non oltre giorno 27/03/2017.

 

Si allegano documenti di cui ai punti 2,3,4,5 i quali restano comunque disponibili presso la sezione dal Lun al Ven dalle ore 11.00 alle ore 12.00 e sul sito internet www.uicatanzaro.it

 

RELAZIONE MORALE ANNO 2016

Carissimi siamo nuovamente qui come di consuetudine per l’approvazione della Relazione e del Bilancio dell’attività svolta dalla nostra sezione nell’anno 2016.

Anno che con alto valore morale ci ha visto protagonisti nello svolgere tantissime attività da e per tutti i disabili visivi del territorio. Il tutto spinti da quella voglia e quella necessità di dare e fare sempre di più.

La nuova squadra che sin dalla sua elezione ha iniziato a lavorare verso la giusta direzione è in continua formazione, infatti consapevoli che nella vita non si smette mai di imparare ogni giorno cerchiamo di spingerci oltre quel muro di indifferenza ormai troppo radicato soprattutto nei giovani che avendo vissuto per loro fortuna in tempi dove la maggioranza dei diritti risultano essere già acquisiti non elaborano e non sentono quella sensazione di appartenenza verso la nostra Unione.

Troppo spesso infatti ci si dimentica che l’Unione è di tutta la categoria al di là di chi la rappresenta, tutti infatti sono chiamati ad essere protagonisti e tutti devono sentirsi parte integrante e proponente perché poi è fin troppo semplice puntare il proprio indice nei confronti di chi spende il proprio tempo per l’altrui benessere.

Sarò sicuramente come molti mi definiscono una sognatrice, ma come cieca devo tanto all’Unione ed è per questo che sogno di vederci tutti uniti sotto una sola bandiera per noi e per il futuro dei nostri figli.

Ovviamente la realizzazione di tutto ciò è stato possibile grazie ad un oculato lavoro di squadra sine qua non sarebbe stato possibile attuare tutto e nello specifico come consiglio direttivo desideriamo ringraziare tutti coloro che ci sono stati vicini nel corso dell’anno, da S.E. Mons. Vincenzo Bertolone e S.E. Mons. Giuseppe Silvestre, la Prefettura d Catanzaro, la Regione Calabria, il Comune di Catanzaro, l’Amm.ne Prov.le di Catanzaro,  CSV di Catanzaro in persona del Presidente Francesco Cuomo e del Direttore Stefano Morena, le nostre consorelle associazioni della FAND come, l’ENS, l’ANMIL, l’ANMIC e l’ANGLAT nonché la FAND regionale in persona del Dott. Maurizio Simone.

Di seguito vedrete pertanto quanto è stato realizzato, nonostante le molteplici difficoltà incontrate e l’ormai carenza di politica vera e vicina alla cittadinanza. Noi lavoriamo perché abbiamo la sofferenza nell’anima, lo spirito di sacrificio e quel senso del dovere che contraddistingue la nostra grande associazione dal 1920 ad oggi.

 

Il 2016 come accennavamo in premessa è stato un anno nel quale la nostra sezione ha goduto di momenti di altissima soddisfazione, sono state numerose infatti le attività nelle quali i riscontri sono stati più che positivi. Spinti dalla nostra voglia di non dover più incontrare persone che hanno perso l’uso della vista per mancati controlli, in considerazione soprattutto della consapevolezza dell’importanza e del disagio che si vive nel non averne l’uso abbiamo proseguito il nostro impegno per la prevenzione della cecità.

 

Attraverso il progetto “Occhio ai Bambini”  in collaborazione con l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB) abbiamo realizzato ben n 1760 Screening agli alunni delle scuole di 1° e 2° grado dell’intera provincia catanzarese,  attraverso un UMO (Unità Mobile Oftalmica) che ha sostato nei plessi scolastici, con l’opera meritoria di personale medico specializzato. La nostra azione di prevenzione è stata  rivolta  ad ogni fascia di popolazione, infatti in collaborazione con i centri oculistici locali, abbiamo aderito alle campagne tematiche che hanno consentito screening gratuiti per prevenire:  il Glaucoma, la Retinopatia Diabetica e altre patologie che se pur comunemente più diffuse sono stati anche quest’anno oggetto di molteplici incontri pubblici  da noi organizzati in tutto il territorio, dove abbiamo divulgato opuscoli ed informative mediche. Dunque anche per il 2016 siamo stati sempre a disposizione di coloro i quali hanno necessitato di prenotazioni di visite oculistiche specialistiche ed altro, e di coloro che hanno presentato richieste di ausili presso le ASP territorialmente competenti.

 

Alla prevenzione delle patologie oculari però deve necessariamente seguire un’azione tesa alla riabilitazione ed inserimento di coloro i quali purtroppo si trovano già in situazione di cecità e/o pluri-disabilità. In collaborazione con il nostro Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R) abbiamo infatti organizzato momenti di riabilitazione come il Campo Estivo Riabilitativo che come ormai noto è un momento a carattere residenziale che negli anni ci ha consentito e ci consentirà di erogare ed organizzare momenti specifici come: Orientamento - Mobilità ed Autonomia Personale, Fisioterapia e Riabilitazione motoria, avviamento allo sport, supporto psicologico, teatro, momenti ludico-ricreativi.   Inoltre nel mese di Luglio si è concluso il progetto diretto ai soggetti pluriminorati ai sensi della L. 284 del 1997  con un convegno al quale hanno preso parte non solo i soggetti partecipanti al corso ma tutta la società civile e le istituzioni che hanno potuto toccare con mano quanto di straordinario è stato realizzato nel corso del progetto. Alcuni manufatti inoltre sono stati oggetto di esposizione alla mostra” Facciamoci Vedere”, organizzata dalla nostra Presidenza Nazionale presso l’Istituto per Ciechi di Milano.

Tra le varie attività sezionali il nostro motivo di orgoglio è l’attività Corale che oramai da anni è un’espressione dell’anima dei componenti; strumento che ha consentito in più occasioni di partecipare ad eventi di calibro nazionale e che ci ha consentito di far conoscere l’operato della nostra sezione. Un’attività che nell’anno appena trascorso ha avuto la sua massima espressione nel bellissimo spettacolo organizzato da questa  sezione per la 58° Giornata Nazionale del Cieco, un evento  unico nel suo genere tenutosi sul palco del Teatro Politeama di Catanzaro e che ha visto esibirsi artisti non vedenti permettendo alla nostra Città ancora una volta di comprendere le potenzialità del non vedente.

 

Molte della azioni di cui sopra sono state possibili anche grazie all’approvazione dei nostri formulari di Servizio Civile Nazionale da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I nostri progetti con una duplice funzione hanno consentito a circa 40 giovani tra i 18 ed i 29 anni divisi in due tipologie di progetti differenti, di partecipare ad attività sociali, di ricevere un rimborso di € 433,80 che oggigiorno risulta essere un valido aiuto ed hanno permesso a coloro i quali ne abbiano fatto espressa richiesta, di ricevere assistenza nell’espletamento di tutte quelle azioni previste dal progetto come accompagnamento in auto ed a piedi, assistenza domiciliare, assistenza post-scolastica, compagnia e sostegno.

 

Con il pensiero sempre rivolto al futuro dei giovani ci siamo continuamente occupati dell’integrazione scolastica degli alunni ciechi ed ipovedenti presenti nell’apparato scolastico, avviando e promuovendo azioni di concertazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale, organizzando corsi di Alfabetizzazione Braille per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado e partecipando ai GIO organizzati dagli istituti scolastici dei nostri alunni.

 

L’attività preponderante quindi della nostra sezione è stata sempre tesa al garantire all’intera categoria un servizio sempre rispondente alle proprie necessità, abbiamo infatti proseguito le nostre consulenze in ambito Fiscale e Patronale in considerazione dell’accordo stipulato anni orsono con il Patronato ANMIL e che nel corso del tempo ci ha garantito sempre una maggiore autonomia nell’espletamento delle pratiche di CAF e Patronato. Tale necessità è scaturita dalla volontà di garantire al disabile visivo un punto dove poter svolgere in piena tranquillità tutte le operazioni giornaliere che contrariamente lo vedrebbero costretto a recarsi in più luoghi per l’espletamento di pratiche diverse. Nello specifico infatti l’attività di CAF ha consentito alla scrivente l’elaborazione di modelli 730, Unico persone fisiche, Unico imprese, modelli ISEE, Bonus LUCE E GAS, mentre l’attività di patronato garantisce l’elaborazione e la lavorazione di pratiche di riconoscimento cecità civile, riconoscimento invalidità civile, riconoscimento legge l. 104/92, collocamento mirato l. 68/99, assegnazione cane guida, assegnazione insegnante di sostegno, assegnazione in comodato di ausili protesici, relative a comunicazioni con Inps, richiesta estratto contributivo, richiesta CUD, richiesta Obis M, comunicazioni ICRIC, ICLAV e di ricovero, pratiche di disoccupazione ordinaria e straordinaria.

 

Nell’ottica di quanto appena detto e soprattutto aprendoci a forme di solidarietà non solo ai soggetti disabili, bensì all’intera popolazione abbiamo rinnovato anche le varie Convenzioni di servizi con il Banco Alimentare per la consegna di prodotti alimentari a quei fratelli in momenti di difficoltà e/o povertà, in collaborazione con la Banca del Farmaco e la Fondazione Francesca Rava abbiamo cooperato unitamente per la raccolta di farmaci da destinare alle famiglie bisognose, abbiamo inoltre aggiornato il database della Polizia di Stato per il servizio Filo Diretto che garantisce un intervento immediato ai soci iscritti alla nostra sezione. In virtù dell’ormai decennale esperienza abbiamo ampliato il nostro servizio di telefonia mobile ed in collaborazione con WIND e TIM siamo stati in grado di garantire delle tariffe appositamente strutturate per la categoria. Infine a seguito della riorganizzazione Nazionale del Libro Parlato la nostra sezione ha attivato il servizio territoriale che avrà come sua prerogativa quella di divulgare la cultura della letteratura ed affiancare l’utente nella scelta e nella fornitura del romanzo o altro libro prodotto in audiodescrizione.

 

Tra i nostri  intenti  è stato  sempre presente  quello di commemorare nel migliore dei modi tutte le battaglie che hanno visti protagonisti i nostri predecessori,  non è mancata da parte nostra infatti l’organizzazione delle varie giornate commemorative come: la Giornata Nazionale del Braille, dove abbiamo istituito un premio, la Giornata Nazionale del Cane Guida con  un Convegno al quale abbiamo invitato i cani guida dell’intera Regione ed prodotto uno speciale televisivo, la Giornata Internazionale della Disabilità e la Giornata Nazionale del Cieco che come già detto ci ha visti protagonisti di uno splendido spettacolo. Abbiamo inoltre vissuto dei momenti di vita associativa e culturale partecipando alla Festa del Volontariato, ai convegni organizzati dalla Banca d’Italia e da altri enti territoriali.

L’invito alla luce di quanto realizzato è proprio quello di raggiungere tutti coloro i quali vivono in situazione di disabilità visiva pertanto tutti avete il dovere di sostenere l’operato del nostro sodalizio diffondendolo soprattutto a chi ancora oggi vive il suo buio in completa solitudine.

Il Presidente

Luciana Loprete

BILANCIO CONSUNTIVO IN FORMA RIDOTTA ANNO 2016                                                                                                                                                                                                                                            

CONTRIBUTI A CARICO DEGLI  ISCRITTI

2762,22

PROVENTI CORSI

270,00

CONTRIBUTI REGIONALI

30734,06

TRASFERIMENTI CORR. ALTRI ENTI PUBBLICI E PRIVATI

45247,05

TRASFERIMENTI AG ENTRATE 5X1000

7967,43

VENDITE E PUBBLICAZIONI BIGLIETTI

1966,00

REDDITI E PROVENTI PATRIMONIALI

5,02

RECUPERI E RIMBORSI

2320,00

ALTRI PROVENTI

1197,60

                                    TOTALE PROVENTI

92469,38

COSTI

 

COSTI PER GLI ORGANI DELL'ENTE

2194,01

ONERI PER IL PERSONALE IN ATTIVITA'

16960,71

USCITE PER FUNZIONAMENTO UFFICIO

(Bollette Telefono, Luce, Gas, Assicurazioni auto)

12369,81

QUOTE TESSERE

1466,09

INIZIATIVE VARIE FINANZIAMENTO E/O COFINANZIAMENTO

30851,69

ONERI TRIBUTARI

7728,03

Rimborsi e CONSULENZE

9021,77

SPESE ED ONERI RIMANDATI AL PROSSIMO ESERCIZIO

11877,27

 COSTI  CORRENTI

92469,38

    TOTALE COSTI

92469,38

  TOTALE A PAREGGIO

92469,38

 

RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2018

Cari amici, come accennato in sede di Relazione Morale, l’intento del nostro consiglio che mi piacerebbe comunemente definire una squadra, ha nel suo programma e quindi come obiettivo principale quello di abbracciare a 360 gradi l’esigenza del disabile visivo, cieco assoluto, ipovedente e pluriminorato. Nel corso degli anni, senza pretendere troppo sia dalle nostre potenzialità che possibilità, di anno in anno abbiamo inteso programmare ad ampliare quel ventaglio di possibilità e servizi per tutti coloro che si trovino in stato di disabilità visiva. La crisi, dietro la quale spesso e volentieri si nasconde la mancanza di volontà e programmazione degli enti preposti non ha di certo bloccato quella macchina organizzativa che l’UICI di Catanzaro è diventata da 12 anni a questa parte, e che ha consentito di offrire sempre e comunque anche in periodi di forte crisi, tutti quei servizi, azioni, progetti ed attività preventivate e portate a termine grazie allo spirito di sacrificio al quale tutti dovremmo essere chiamati a rispondere.

In considerazione della continuità che nel corso degli anni abbiamo voluto garantire con i vari consigli direttivi che si sono succeduti, continueremo la nostra azione mirata all’integrazione scolastica dei nostri giovani alunni, ciò avrà come prerogativa la concertazione tra le parti coinvolte ossia, famiglie, scuola, ufficio scolastico ed UICI per sopperire ed evidenziare quelle che ancora oggi risultano essere le carenze basilari per una piena e totale integrazione scolastica. Inoltre proporremo all’ufficio scolastico provinciale la realizzazione di un percorso che consenta ai docenti curriculari e di sostegno di avere una sempre maggiore conoscenza del braille e di tutti gli ausili necessari a permettere all’alunno cieco di poter studiare al passo con il resto della classe. Stesso faremo per l’Università, dove già da tempo abbiamo avviato i rapporti con il delegato alla Disabilità dell’UMG di Catanzaro e con il quale attraverso una collaborazione costante provvederemo a portare alla conoscenza del Rettore e del Senato Accademico quelle che sono le necessità dei giovani universitari non vedenti, ipovedenti e pluriminorati. Ovviamente il nostro operato proseguirà nel garantire a conclusione del percorso scolastico anche l’inserimento nel mondo del lavoro ed è infatti verso questa direzione che come per gli anni passati, opereremo per far si che gli enti preposti al controllo ed all’avviamento dei disabili lavorino e si adoperino per far si che le leggi vigenti in materia vengano rispettate continuando nel segnalare ove ne verremo a conoscenza dei posti vacanti presso le pubbliche amministrazioni per l’inserimento al lavoro dei centralinisti telefonici.

L’inserimento lavorativo, che rientra tra i servizi di segretariato sociale è uno solo degli aspetti che continueremo a curare, infatti attraverso i nostri uffici di segreteria ci renderemo disponibili a garantire consulenza sull’espletamento e/o elaborazione di ogni pratica che sia di tipo fiscale, legale burocratica ed altro. Nello specifico in virtù della convenzione ormai consolidata con il CAF e PATRONATO ANMIL proseguiremo nell’elaborazione di tutte quelle pratiche connesse all’attività di assistenza fiscale e patronale proseguendo nell’intento di creare un luogo ove consentire all’utente di gestire le proprie esigenze in un unico posto.

Un luogo che vorremmo che ancor di più diventi un ritrovo, un posto dove sentirsi a casa e dove organizzare incontri e momenti di confronto anche ludico ricreativi. Per questo continueremo e cercheremo di ampliare quegli incontri tematici per Anziani e Giovani, lavoratori e non per parlare di Sport, Tempo Libero, Gite e quanto altro.

E trattando proprio il tema del Tempo Libero per il 2018 stante la necessità e le richieste di molti programmeremo una serie di attività innovative per la nostra sezione come un progetto di Ippica, la visita guidata al parco a tema Sorvolandia ed organizzeremo delle gite in Italia ed all’estero.

Proseguiremo anche e soprattutto nella partecipazione ai bandi di progettazione per il progetti di servizio civile, ciò per consentire una continuità nell’erogazione dei servizi di assistenza domiciliare ed accompagnamento dei ciechi ed ipovedenti del territorio. Nel 2018 infatti sarà nostra prerogativa la partecipazione ad entrambe i bandi di progettazione, sia per quanto attiene il progetti ordinari sia per quanto riguarda i progetti straordinari. Così facendo daremo la possibilità agli utenti di poter contare su un supporto continui ed in alcuni casi personalizzato, e nel contempo daremo la possibilità a giovani dai 18 ai 29 anni di poter vivere l’esperienza del servizio civile e di poter ricevere un piccolo rimborso spese.

Proseguiremo nella nostra attività riabilitativo-assistenziale per tutti i soggetti pluriminorati attraverso la presentazione di proposte mirate ad interventi specialistici in ambito sia sanitario che sociale. A tal proposito ci stiamo muovendo nella direzione dei Fondi per la non autosufficienza e di quelli comunitari in quanto purtroppo interventi specialistici richiedono importanti risorse economiche. Ma ciò non ci preoccupa perché quando si tratta di soggetti pluriminorati concentriamo tutte le nostre forze per far si che le attività si realizzino.

Inoltre per quanto riguarda le attività riabilitative, sarà sempre nostra prerogativa quella di organizzare momenti che consentano un intervento continuativo nel corso dell’anno, infatti proseguirà l'ormai consolidato progetto di Canto Corale che ci ha visti protagonisti di molteplici esibizioni locali e nazionali e che ha dato possibilità nel corso degli anni a tutti i partecipanti di poter vivere dei momenti di assoluto protagonismo. Non mancherà l'organizzazione dell'ormai consolidato Campo Estivo Riabilitativo nel quale come ogni anno prevedremo oltre alle azioni terapeutiche e riabilitative, anche attività sempre innovative e capaci di stimolare ogni volta quelle nuove sensazioni e percezioni nel disabile visivo e pluriminorato.

In conclusione non tralasciando l'aspetto che ci lega alla società ed alla sempre costante necessità di aprire la nostra associazione ed il nostro lavoro verso l'esterno continueremo e programmeremo la celebrazione di tutte le ricorrenze che nel corso dell'anno ci vedono protagonisti come la Giornata Braille, la Giornata del Cane Guida, la giornata della Disabilità ed infine la Giornata Nazionale del Cieco.

L’auspicio è che quando ci ritroveremo per l’approvazione della relazione morale del 2018 sia stato possibile inaugurare la nuova sede e che ciò possa ci possa aver consentito spazi più ampi dove svolgere le nostre attività e contemporaneamente proseguire con i laboratori di Cucina ed informatica che ormai da anni proponiamo

Infine rispondendo a quel senso di responsabilità e solidarietà che sentiamo fortemente, non mancherà il nostro impegno costante nella Prevenzione della Cecità in tutte le forme ed i modi possibili. Infatti proseguiremo le nostre campagne di prevenzione itineranti nelle scuole e nelle piazze, nonché l’organizzazione di seminari, momenti di divulgazione e screening gratuiti sulle varie patologie invalidanti.

Per le famiglie indigenti invece continueremo nella fornitura dei prodotti del Banco Alimentare e del Banco del Farmaco, per rispondere all’esigenza anche momentanea di famiglie indigenti ed in stato di povertà.

Certamente ci rendiamo conto che quanto appena preventivato può risultare utopico per alcuni versi, e al passo con i tempi per altri, ma ciò che ci ha contraddistinto negli anni è stata proprio la forza di volontà di far diventare l'impossibile-possibile ed il difficile-facile rendendo più autonomi ed indipendenti i soci e migliorando la loro qualità di vita.

 Potremo certamente apparire fin troppo ottimisti, ma alla fine se non si vivesse di sogni la vita resterebbe sempre cupa.

BILANCIO PREVENTIVO 2018

CONTRIBUTI A CARICO DEGLI  ISCRITTI

9500,00

PROVENTI CORSI

2500,00

CONTRIBUTO SERVIZIO ACCOMPAGNAMENTO

450,00

CONTRIBUTI REGIONALI

38000,00

TRASFERIMENTI DA COMUNI E PROVINCE

3000,00

TRASFERIMENTI CORR. ALTRI ENTI PUBBLICI E PRIVATI

30900,00

REDDITI E PROVENTI PATRIMONIALI

20,00

RECUPERI E RIMBORSI

850,00

PARTITE DI GIRO

0,00

                                    TOTALE PROVENTI

85220,00

COSTI

 

COSTI PER GLI ORGANI DELL'ENTE

4000,00

ONERI PER IL PERSONALE IN ATTIVITA'

34000,00

USCITE PER L'ACQUISTO BENI CONSUMO E RAPP.

3400,00

USCITE PER FUNZIONAMENTO UFFICIO

(Bollette Telefono, Luce, Gas, Assicurazioni auto)

9500,00

INIZIATIVE VARIE FINANZIAMENTO E/O COFINANZIAMENTO

28000,00

Rimborsi e CONSULENZE

2500,00

ALTRI COSTI

3820,00

COSTI  CORRENTI

85220,00

TOTALE COSTI

85220,00

TOTALE A PAREGGIO

85220,00